NUOVA SABATINI – Sostegno agli investimenti nelle PMI

Cosa finanzia la “Nuova Sabatini” 2019

Con il decreto direttoriale n. 1338 del 28 gennaio 2019, è disposta, a partire dal 7 febbraio 2019, la possibilità di accesso allo strumento, grazie allo stanziamento di nuove risorse finanziarie pari a 480 milioni di euro (introdotto dall’articolo 1 comma 200 della legge 30 dicembre 2018 n. 145).

L’agevolazione prevista dalla “Nuova Legge Sabatini”, consiste in un contributo in conto interessi, concedibile a fronte del finanziamento (o leasing finanziario) erogato da banche o intermediari finanziari aderenti alla convenzione tra il Ministero dello sviluppo economico, l’Associazione Bancaria Italiana e Cassa depositi e prestiti. In altre parole tale misura mira a coprire buona parte degli interessi finanziari accesi con le banche per il sostenimento di investimenti nella propria impresa.

Il finanziamento che l’impresa può richiedere deve essere:

  • di durata non superiore a 5 anni;
  • di importo compreso tra 20.000 euro e 2 milioni di euro;
  • interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili.

Oggetto dell’investimento deve essere l’acquisto o l’acquisizione di macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuove di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, in software ed in tecnologie digitali.

Requisiti di accesso

Ad eccezione delle attività finanziarie/assicurative e strettamente connesse all’esportazione sono ammessi tutti i settori a patto che le imprese non siano in condizioni di difficoltà (sottoposte a procedure concorsuali). 

Come accedere alle agevolazioni

La PMI dovrà quindi presentare alla banca o all’intermediario finanziario, unitamente alla richiesta di finanziamento, la domanda di accesso al contributo ministeriale, attestando il possesso dei requisiti e l’aderenza degli investimenti alle previsioni di legge.

Le modalità di presentazione della domanda di accesso al contributo sono descritte nella sezione del sito del Ministero dello Sviluppo economico, visualizzabile al seguente link Beni strumentali (“Nuova Sabatini”).

Attualmente, il sito web ministeriale, comunica che il plafond ancora disponibile per l’anno 2019 è pari a a circa 404 milioni di euro. 



Utilizziamo i cookie per personalizzare l'esperienza di navigazione, la qualità e la sicurezza. Continuando a visitare il sito, dichiari di accettare la Privacy e Cookie Policy.