DELEGHE F24 SOLO CON ENTRATEL O FISCONLINE SE PRESENTE QUALSIASI CREDITO

A partire dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019, coloro che intendono effettuare la compensazione del crediti, compresi quelli maturati in qualità di sostituto d’imposta, sono tenuti ad utilizzare esclusivamente i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate (art. 37, comma 49-bis, del D.L. 4 luglio 2006, n. 223 come modificato dal D.L. 26 ottobre 2019, n. 124).

Questo vuole dire che sia i titolari di partita IVA che i privati che intendono effettuare le compensazioni dei crediti potranno farlo utilizzando esclusivamente i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate (Entratel o Fisconline), non potendo più utilizzare i servizi di home Banking, remote Banking o altri messi a disposizione da Banche o Poste.

Il suddetto obbligo riguarda in particolare:

  • i crediti maturati in qualità di sostituto d’imposta per il recupero dei rimborsi da modello 730 e del c.d. bonus Renzi;
  • il credito annuale o relativo a periodi inferiori all’anno dell’imposta sul valore aggiunto;
  • i crediti relativi alle imposte sui redditi e alle relative addizionali, alle imposte sostitutive delle imposte sul reddito, all’imposta regionale sulle attività produttive;
  • i crediti d’imposta da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi.

Nella pratica quotidiana a partire da Gennaio 2020 coloro che inviano gli F24 autonomamente tramite la propria banca dovranno o abilitarsi ai servizi Entratel/Fisconline oppure delegare il proprio intermediario ad inviare gli F24.

Nulla cambierà per chi invece aveva già dato la delega ad addebitare i propri F24. 

 



Utilizziamo i cookie per personalizzare l'esperienza di navigazione, la qualità e la sicurezza. Continuando a visitare il sito, dichiari di accettare la Privacy e Cookie Policy.